USUELLI:LA RIFORMA SANITARIA LOMBARDA È PESSIMA. SE DOPO CONFERENZA STAMPA CAPIGRUPPO OPPOSIZIONE OGNUNO PREPARA IL SUO COMUNICATO STAMPA, PER ALTERNATIVA CREDIBILE AGLI OCCHI DEI LOMBARDI C’È ANCORA DAVVERO TANTO DA LAVORARE. 

Dichiarazione di Michele Usuelli (Consigliere regionale +Europa/Radicali)

“Oggi si è tenuta una conferenza stampa con i vari capigruppo di opposizione in Consiglio Regionale.

Il tema centrale è la riforma della sanità voluta da Fontana e Moratti, che approderà in aula domani. Un testo che è piovuto in commissione sanità lo scorso 1 agosto, giorno di chiusura per un mese del Pirellone, dopo mesi in cui venivano auditi esperti non sul testo, ma su diapositive generiche e contradditorie. Da allora ho disertato pubblicamente, purtroppo da solo, la Commissione Sanità, svilita nel suo ruolo di discussione ed approfondimento, per non essere fiancheggiatore di una maggioranza confusa e litigiosa che cercava di guadagnare tempo.

Oltre al metodo poco rispettoso, questa riforma non migliora nessuno dei tanti aspetti critici delle riforme precedenti volute da Formigoni e Maroni, non va a risolvere i problemi principali emersi in quasi 30 anni di malgoverno sanitario di destra in Regione Lombardia.

Esiste una finestra di opportunità per vincere le elezioni regionali di marzo 23, ma è innanzitutto l’opposizione a dover dimostrare di essere alternativa e all’altezza. La decisione di procedere a comunicati stampa singoli, dopo la conferenza stampa di stamane di tutti i capigruppo di opposizione, sulla legge più importante di questa legislatura, mostra che l’opposizione ha ancora tanto lavoro da fare al suo interno, se vorrà essere credibile agli occhi dei lombardi. Cominciamo male.”