APPROVATO CON INVITA Ordine del Giorno 287 – Bilancio di previsione 2019-2021: implementazione dei servizi trattamentali di salute mentale all’interno delle carceri lombarde tramite il potenziamento dei centri socio-riabilitativi diurni presso le case circondariali di Milano “San Vittore” e Monza e la casa di reclusione di Vigevano

Per sopperire alla mancanza di risorse umane e professionali destinate alla presa in carico e al trattamento del disagio psichico, rispondendo a una situazione emergenziale generatasi all’interno delle sezioni di media sicurezza a seguito della chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG), le case circondariali di Milano “San Vittore” e Monza e la casa di reclusione di Vigevano hanno previsto con risorse proprie o provenienti dal Fondo Sociale Europeo l’istituzione di centri socio-riabilitativi diurni. L’ordine del Giorno mira a potenziare gli interventi già predisposti in materia di trattamento dei disagi psichici tramite l’accreditamento presso le ATS di riferimento dei centri socio-riabilitativi presenti all’interno degli istituti di Milano “San Vittore”, Monza e Vigevano, destinando una parte delle risorse a disposizione per la sanità penitenziaria al rinnovo delle buone pratiche che garantiscano continuità programmatica e sostenibilità dei servizi nel medio termine.


APPROVATO CON INVITA Ordine del Giorno 288 – Bilancio di previsione 2019-2021: implementazione del trattamento delle tossicodipendenze in carcere tramite il potenziamento del SerD

La tossicodipendenza è una condizione dalla gestione complessa in cui convergono tanto problematiche di dipendenza fisica a cui si associano complicazioni di natura clinica dovute a deterioramento organico e a patologie infettive. I dati forniti dal Provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria indicano, al mese di novembre 2018, che il numero di detenuti tossicodipendenti presenti nelle carceri lombarde è di 2.798 unità su una popolazione totale di 8.557, significando che il 30,5 per cento della popolazione detenuta in Lombardia è tossicodipendente. Questo Ordine del Giorno impegna la Giunta a promuovere la somministrazione di una terapia sostitutiva agonista agli oppioidi, destinando quindi una parte delle risorse già a disposizione della sanità penitenziaria all’ottimizzazione del percorso riabilitativo del detenuto tossicodipendente al fine di produrre un contenimento della recidiva.


APPROVATO CON IMPEGNA Ordine del Giorno 289 – Bilancio di previsione 2019-2021: recupero funzionale del sistema dei navigli lombardi e milanesi, in particolare nella città di Milano e nella tratta Locarno – Milano – Venezia

Negli ultimi anni sono stati realizzati importanti lavori per il recupero della navigabilità lungo l’idrovia “Locarno – Milano – Venezia” ed il progetto è in avanzata fase di attuazione. La riapertura della tratta milanese che rappresenta l’anello di congiunzione del sistema metterebbe in comunicazione le acque dell’Adda con quelle del Ticino. Con questo Ordine del Giorno abbiamo impegnato la Giunta lombarda a proseguire il confronto con gli enti coinvolti nel progetto, le Autorità elvetiche, la regione Piemonte, il comune di Milano e il Politecnico di Milano, il consorzio Est Ticino Villoresi, per quantificare con precisione l’onere finanziario da stanziare per la riattivazione completa del Sistema dei navigli lombardi e milanesi, predisponendo un piano delle opere e dei finanziamenti adeguati.


APPROVATO CON IMPEGNA Ordine del Giorno 290 – Bilancio di previsione 2019-2021: iniziative per contenere la “bomba demografica” nei Paesi a limitate risorse e ad alta fertilità

Secondo l’OMS ogni anno 214 milioni di donne di paesi poveri e ad alta fertilità, rimangono incinte senza desiderarlo, non avendo accesso alla medicina contraccettiva, perché costosa e/o difficilmente raggiungibile perché troppo lontana da casa. L’accesso alla medicina contraccettiva, è un diritto umano sancito tra gli altri dal Protocollo di Maputo e dalla dichiarazione di Teheran ed il mancato accesso alla gamma completa dei metodi di medicina contraccettiva moderna contribuisce ad una crescita insostenibile della popolazione mondiale. Questa mozione impegna la Giunta della Lombardia a stanziare 1.000.000 di euro del budget già stanziato per la cooperazione e lo sviluppo come donazione ad UNFPA, condizionando l’erogazione all’acquisto di medicinali contraccettivi da destinare ai Paesi con un tasso di fertilità maggiore di quattro figli per donna.


APPROVATO CON INVITA Ordine del Giorno 291 – Bilancio di previsione 2019-2021: introduzione dei questionari on line per misurare la soddisfazione dell’utenza alla dimissione dagli ospedali lombardi

Questo Ordine del Giorno invita alla Giunta a valutare con l’Agenzia di controllo del sistema sociosanitario lombardo, in collaborazione con le ASST e le ATS, l’introduzione di nuovi strumenti di misurazione della “customer satisfaction”, attraverso la compilazione da parte dell’utente di un questionario on line, attraverso il quale la Regione valuterà – secondo criteri definiti in precedenza, che non pregiudichino l’equilibrio finanziario della struttura e che al contempo incentivino gli operatori a migliorare i propri indicatori – il rimborso pieno della prestazione o eventuali decurtazioni o premialità,, con l’obiettivo di innescare un modello virtuoso che favorisca le strutture che garantiscono un elevato grado di soddisfazione e generando in quelle meno virtuose la necessità di adeguare i propri servizi.


Ordine del Giorno 332 (approvato con IMPEGNA) – Bilancio di previsione 2019-2021: strategia per la riduzione della mortalità neonatale in Lombardia.

La mortalità neonatale nei primi ventotto giorni di vita è considerata tra gli indici più sensibili per valutare lo stato di salute, il benessere sociale e lo sviluppo economico di una nazione: in Italia è circa due ogni mille neonati, una delle migliori al mondo. L’Extra-corporeal membrane oxygenation (ECMO) è un supporto salvavita indicato nelle condizioni di insufficienza cardio-respiratoria neonatale reversibili e non responsive alle cure massimali. Si stima che un neonato ogni 3.028 nati vivi sia candidato a ECMO come misura potenzialmente salvavita, pertanto ogni anno potrebbero essere sottoposti a ECMO ventisei neonati lombardi altrimenti destinati a morte. Questo Ordine del Giorno impegna la Giunta a sostenere l’elisoccorso neonatale, l’ECMO neonatale e il loro rapporto sinergico in modo che servizi costosi e già esistenti possano essere utilizzati da tutti neonati lombardi indipendentemente dal luogo di nascita.


Ordine del Giorno 334 (approvato con INVITA) – Bilancio di previsione 2019-2021: mantenimento del servizio di guardia medica all’interno di tutte le carceri della Lombardia

Durante le audizioni ai direttori degli istituti penitenziari presso la commissione consiliare sulla situazione carceraria in Lombardia è emerso che nelle carceri del territorio, allo scadere della convenzione il 30 gennaio 2020, non sarà garantita l’assistenza sanitaria a copertura ventiquattro ore, con il rischio che venga così sospeso il servizio di guardia medica interno agli istituti. La soppressione dell’assistenza sanitaria in loco moltiplicherebbe esponenzialmente il numero di traduzioni verso il pronto soccorso, andando a determinare un significativo peggioramento delle condizioni di servizio degli agenti di polizia penitenziaria e della salute dei detenuti. La Giunta è stata pertanto invitata a mantenere invariati i servizi di guardia medica a copertura H24  in tutti gli istituti. 


Ordine del Giorno 346 – Bilancio di previsione 2019-2021: predisposizione di uno studio di pre-fattibilità per la riforma regionale della fiscalità per la riduzione del consumo di risorse naturali e delle emissioni climalteranti. 

Questo Ordine del Giorno, bocciato dal Consiglio regionale in occasione dei lavori d’aula riservati al Bilancio di Previsione, avrebbe previsto un’azione mai intrapresa prima in Italia per il contrasto del climate change. Avremmo impegnato la Giunta a realizzare uno studio di pre-fattibilità sulla riforma della fiscalità regionale per la riduzione del consumo di risorse naturali e delle emissioni climalteranti in favore di una detassazione dei redditi da lavoro che potesse incoraggiare il potere d’acquisto delle famiglie. La Giunta regionale avrebbe dovuto presentare tale studio di pre-fattibilità al fine di realizzare una conversione del carico fiscale regionale dal programma lavoro al programma ambiente, diminuendo significativamente il peso della tassazione sul lavoro grazie a un pari incremento della tassazione sul consumo di risorse ambientali, anche tramite l’abolizione di sussidi ecologicamente dannosi. Sarebbe altresì stata impegnata a valutare modalità di ulteriore zonizzazione della tassazione regionale relativa ai trasporti, in modo da commisurare la pressione fiscale sul possesso di veicoli alle emissioni di CO2, PM10, NOx e COV, applicando misure compensative che evitino un aumento del carico fiscale complessivo. Infine Regione Lombardia si sarebbe impegnata a valutare modalità di ulteriore zonizzazione della tassazione relativa alle caldaie, in modo da commisurare la pressione fiscale sul possesso di sistemi di riscaldamento alle emissioni di CO2, PM10 ed NOx, in sostituzione del c.d. bollino blu, applicando misure compensative che evitino un aumento del carico fiscale complessivo.